giovedì, Giugno 20, 2024

La Guerra Informatica subacquea

Share

La complessa rete di cavi internet sottomarini è fondamentale per le nostre comunicazioni, ma non dobbiamo trascurare l’impatto ambientale che ne deriva.

La guerra informatica subacquea
La guerra informatica subacquea

Il Mediterraneo per esempio, ricco di vita marina e snodo commerciale cruciale, ospita decine di migliaia di chilometri di cavi che trasferiscono cariche di energie rinnovabili dalle stazioni energetiche offshore alla terraferma e trasportano dati tra i continenti. Questi cavi, pur essendo essenziali per la comunicazione globale e riciclabili dopo il loro utilizzo, hanno sollevato preoccupazioni per l’impatto ambientale che potrebbero creare.

A livello mondiale, nel periodo 2016-2020 sono stati posati in media 67mila chilometri di nuovi cavi all’anno, mentre la stima per il periodo 2021-2023 è di 113mila chilometri all’anno. Questa infrastruttura gestisce circa il 95% del traffico internet mondiale e trasporta giornalmente oltre 10mila miliardi di dollari in transazioni finanziarie.

Cavi sottomarini rappresentano una grande componente fisica del mondo digitale, delimitano gli spazi ma soprattutto influenza il potere mondiale trasportando dati sempre più cruciali. La guerra informatica subacquea è un aspetto particolarmente importante. Con l’aumento della dipendenza nei confronti di internet e la digitalizzazione delle infrastrutture critiche, questi sono diventati obiettivi attraenti per gli attacchi informatici. Un attacco riuscito potrebbe non solo interrompere le comunicazioni ma anche causare danni economici significativi oltre che avere ripercussioni sulla sicurezza nazionale.

Le principali minacce alla sicurezza dei cavi sottomarini includono:

  • Governi autoritari:
    I governi autoritari possono utilizzare i cavi sottomarini per scopi di spionaggio o sabotaggio.
  • Aziende che gestiscono i cavi sottomarini:
    Le aziende privatzzate che gestiscono l’infrastruttura possono rappresentare una minaccia per la sicurezza e la resilienza o monopolio di questi cavi.
  • Crescita rapida del cloud computing:
    L’aumento del cloud e l’aumento della quantità di dati che viaggiano attraverso questi cavi.
  • Attori statali:
    I gruppi di attivisti e i gruppi di hacker specializzati in attacchi ransomware rappresentano una minaccia per i sistemi operativi su cui si basa questa tecnologia.

È importante notare che, nonostante l’importanza critica dei cavi sottomarini per l’economia globale e le telecomunicazioni, l’azione collettiva per migliorare la loro sicurezza è finora mancata. Pertanto, è fondamentale che vengano prese misure efficaci per proteggere questi cavi.

Ti è piaciuto questo articolo?

Read more

Ultimi articoli