giovedì, Giugno 20, 2024

“La Monaca Geek” che ha fatto la storia dell’informatica (Mary Kenneth Keller)

Share

Mary Kenneth Keller è stata una delle prime donne ad entrare nel mondo dell’informatica, contribuendo in modo
significativo allo sviluppo della disciplina nel suo periodo pionieristico. La sua storia è un esempio ispiratore di determinazione e talento, che ha aperto la strada per molte
donne nell’ambito tecnologico.

La monaca che ha fatto la storia dell'informatica

Nata il 17 dicembre 1914, in una famiglia di fede cattolica a Cleveland, Ohio. Mary Kenneth Keller dimostrò fin dall’infanzia, un’eccezionale intelligenza e una forte passione per l’apprendimento. Dopo aver completato la scuola superiore, entrò nel College of Mount St. Joseph a Cincinnati, dove ottenne una laurea in matematica nel 1935. Dopo aver ottenuto il suo diploma, decise di dedicarsi alla vita religiosa.
Divenne una suora domenicana e assunse il nome di Suor Mary Kenneth. Nell’anno 1943, ottenne un master in matematica dalla DePaul University di Chicago, diventando così una delle prime donne negli Stati Uniti d’America a conseguire un titolo universitario di grado avanzato in matematica.

L’Ingresso nell’Informatica:

Negli anni ’50, durante l’esplosione dell’interesse per il mondo informatico, Suor Mary Kenneth Keller intraprese studi ulteriori presso l’Università del Michigan, focalizzandosi sull’informatica e ottenendo un dottorato di ricerca nel 1965. Questo la rese una delle prime
donne negli Stati Uniti a conseguire un dottorato in informatica. La sua tesi di dottorato, intitolata “Inductive Inference on Computer
Generated Patterns” (Inferenza Induttiva sui Modelli Generati dal Computer), riguardava l’intelligenza artificiale e l’apprendimento automatico, concetti all’epoca rivoluzionari.

Contributi all’Educazione e alla Ricerca:

Dopo aver ottenuto il suo dottorato, Suor Mary Kenneth prese parte al Dipartimento di Matematica della nota Università Clarke di Iowa, dove fondò il programma di informatica. Questa iniziativa fu fondamentale per l’istruzione delle generazioni future di informatici.
Non si limitò ad insegnare informatica, ma promosse anche l’alfabetizzazione informatica, rendendola una materia accessibile a tutti gli studenti di tutte le discipline.

Contributi all’Educazione e alla Ricerca:

Dopo aver ottenuto il suo dottorato, Suor Mary Kenneth prese parte al Dipartimento di Matematica della nota Università Clarke di Iowa, dove fondò il programma di informatica. Questa iniziativa fu fondamentale per l’istruzione delle generazioni future di informatici.
Non si limitò ad insegnare informatica, ma promosse anche l’alfabetizzazione informatica, rendendola una materia accessibile a tutti gli studenti di tutte le discipline.

Eredità e Riconoscimenti:

Suor Mary Kenneth Keller ha lasciato un’eredità duratura sia nel campo informatico che in quello dell’istruzione. La sua dedizione all’educazione e la sua passione per l’informatica hanno aperto la strada per molte donne che, ispirate dal suo esempio, hanno intrapreso
carriere nella scienza informatica.

Nonostante le sfide che le donne affrontavano nel mondo dell’informatica durante il suo periodo, Suor Mary Kenneth Keller si è dimostrata una figura pionieristica, aprendo porte e abbattendo barriere. Il suo contributo alla ricerca e all’istruzione ha ispirato molte persone e continua a farlo ancora oggi.
La sua storia rimane un monito sull’importanza dell’accesso equo all’istruzione ma ancora prima sul tema dell’inclusività nel campo dell’informatica.

Ti è piaciuto questo articolo?

Read more

Ultimi articoli