giovedì, Giugno 20, 2024

Quando un solo backup non basta più! Tre backup con tecnologie diverse sono assai meglio di uno.

Share

Le minacce informatiche sono sempre più raffinate. Oggi abbiamo casi concreti di aziende che, sebbene avessero un backup, non sono state in grado di ricostruire i propri dati.

Tre backup sono meglio di uno
Tre backup sono meglio di uno

Questo perché gli attaccanti per prima cosa vanno alla ricerca del sistema di backup aziendale al fine di neutralizzarlo e cancellarvi tutto il contenuto. Dunque, ecco 3 metodicomplementari per effettuare il backup dei dati aziendali.

1. Backup su server o dispositivi di archiviazione locali

Una delle metodologie tradizionali per eseguire il backup dei dati aziendali consiste nel creare copie dei dati su server o dispositivi di
archiviazione locali. Questi backup possono essere effettuati utilizzando soluzioni di backup su nastro, dischi rigidi esterni, server dedicati o NAS (Network-Attached Storage). Questo approccio offre un rapido accesso ai dati e il controllo diretto sui supporti di archiviazione. Tuttavia, è fondamentale che i backup vengano conservati in una posizione protetta da eventi come incendi, allagamenti o furti.

2. Backup su cloud

Il cloud backup è una metodologia sempre più diffusa e conveniente per proteggere i dati aziendali. Consiste nel memorizzare i dati di backup su server remoti in un servizio di archiviazione cloud fornito da un provider affidabile. I suoi vantaggi includono l’accessibilità da qualsiasi posizione con connessione Internet, la capacità di adattarsi alle esigenze di archiviazione in continua crescita e la sicurezza offerta dai fornitori di servizi cloud che utilizzano sistemi di crittografia e protezione dei dati avanzati. È importante valutare la reputazione e le politiche di sicurezza del provider di servizi cloud prima di scegliere questa opzione.

3. Backup su sito remoto o Disaster Recovery as a Service (DRaaS):

Questa metodologia prevede la creazione di copie dei dati di backup su un sito remoto, solitamente in una posizione geograficamente distante. Può essere realizzata utilizzando una combinazione di servizi di storage, server remoti o provider di DRaaS specializzati. Un approccio come questo garantisce una maggiore protezione in caso di imprevisti o eventi catastrofici. I dati di backup vengono replicati o sincronizzati con il sito remoto in modo regolare, riducendo al minimo la perdita di dati in caso di interruzioni o guasti.

È importante considerare che queste metodologie possono essere utilizzate in modo complementare per garantire una protezione completa dei dati aziendali. Ad esempio, un’azienda potrebbe adottare una strategia di backup ibrida, che combina backup su server locali e backup su cloud, o potrebbe utilizzare una combinazione di backup su cloud e DRaaS per garantire sia la protezione dei dati sia la
continuità operativa in caso di disastri. La scelta delle metodologie dipenderà dalle esigenze specifiche dell’azienda, compresa la dimensione dei dati da proteggere, la criticità dei dati e il budget disponibile per la protezione dei dati.

Ti è piaciuto questo articolo?

Read more

Ultimi articoli